MICRON DS Additivo areante 1kg

29,89 IVA inclusa


GRATIS

 

PRODOTTI CORRELATI

 
Codice prodotto GR194
Categoria UMIDITA' DI RISALITA
Disponibilità si
Disponibilità altri pezzi previo ordine si

Maggiori dettagli

Segnala ad un amico

Altre domande ?

 
pin it
Voto degli utenti (voti: 16)

 

MICRON DS

Additivo in polvere per la formazione di intonaci deumidificanti

MICRON DS è un areante microporogeno a base di speciali sali reattivi e cariche disperdenti, indicato per la formazione di intonaci cementizi e di calce microporosi ed assorbenti.

Additivato alle normali malte idrauliche conferisce loro un'ottima traspirabilità al vapor d'acqua, un contenuto in volume d'aria di circa 25%, ha proprietà antisettiche ed antimuffa ed aumenta il valore coibente dell'intonaco.
L'idrorepellenza favorisce il passaggio di vapore acqueo, ma unitamente ad ANTISALE ZERO blocca la migrazione in superficie dei sali residui sopra la barriera.

Raccomandato per un'asciugatura più rapida delle murature previamente trattate
con la nostra barriera chimica

ISTRUZIONI D'USO
 
1. Rimuovere il vecchio intonaco per un’altezza di almeno 50 cm al di sopra della linea raggiunta dalla risalita d’acqua, mettendo a nudo le pietre, i mattoni o il cls. Rappezzare eventuali cavità con malta normale ed eliminare tutte le parti incoerenti e friabili con picozzatura, sabbiatura o spazzolatura.
 
2. Preparazione del prodotto: MICRON DS deve essere miscelato all'intonaco in quantità di kg 1 per ogni 50 kg di legante (cemento e/o calce), già impastato con acqua preferibilmente pulita. Deve presentarsi omogeneo e plastico e rimanere aderente alla cazzuola anche in spessori elevati.
All’arresto del mezzo di miscelazione il prodotto si mantiene costante anche durante l’applicazione sul muro, sviluppando il suo effetto per qualche ora.
Si raccomanda per la formazione dell’intonaco l’utilizzo di sabbie esenti da polvere. Non reimpastare il prodotto finito per evitare la riduzione delle bolle d'aria.
 
3. Attrezzatura: impastatrice meccanica o trapano agitatore. Per l’applicazione usare una normale cazzuola, la tazza intonacatrice, l’intonacatrice ad aria a membrana, le spatole americane.
Evitare intonacatrici a pistone per non comprimere le bolle d’aria.
 
4. Applicazione: Il muro deve essere sempre trattato prima dell’intonacatura con il prodotto ANTISALE ZERO, con il compito di trattenere all’interno della struttura i sali. È necessario un primo rinzaffo immediato di malta, per assicurare l'aggrappaggio del successivo intonaco.
Le finiture devono essere assolutamente traspiranti.

RESA

Per ogni kg di MICRON DS, additivato a 50 kg di legante, si ottengono 150 kg di intonaco.

CICLO OPERATIVO

Riportiamo il ciclo operativo completo consigliato per ottenere un risultato ottimale.

1- Formazione di barriera chimica con PROTECTOR ZERO - EASYCREAM - ANTISALE ZERO
2 - Asportazione dell'intonaco degradato o stabilitura degradata,pari all'altezza della macchia visibile dell'umidità più 50cm.
3 - Applicazione dell'ANTISALE ZERO seguito immediatamente da un primo rinzaffo con malta bastarda o stabilitura traspirante.
4 – In caso di intonaco degradato, realizzazione del nuovo intonaco deumidificante composto da malta bastarda additivata con MICRON DS.
5 - Finitura con stabilitura o rasante cementizio traspirante e pittura traspirante.