ANTISALE ZERO 1lt

-30% ANTISALE ZERO

9,39 IVA inclusa

  €13,42

Offerta valida fino al 08 Gen 2018

GRATIS

 

Codice prodotto GR196
Categoria UMIDITA' DI RISALITA
Disponibilità si
Disponibilità altri pezzi previo ordine si

Maggiori dettagli

Segnala ad un amico

Altre domande ?

 
pin it
Voto degli utenti (voti: 104)

ANTISALE ZERO
Da utilizzare dopo la barriera chimica

ANTISALE ZERO viene impiegato come primer antisale prima del rifacimento di intonaci nuovi, cementizi o a calce, sia normale che deumidificanti. Trattiene i sali nelle struttura, evitando così che migrino nel nuovo intonaco; questi, infatti, in fase di asciugatura possono aumentare di volume fino a 14 volte, creando quindi notevoli tensioni.

ANTISALE ZERO reticola sulle pareti capillari creando una barriera fortemente ostativa al passaggio dei sali trasportati all’esterno dall’acqua in evaporazione. La permeabilità al vapore acqueo rimane inalterata, mentre i sali in esaurimento cristallizzano all’interno della muratura senza interessare l’intonaco.

ISTRUZIONI D'USO
 
1. Una volta terminato il processo di “barriera chimica” e asportato l'intonaco sino a 50 cm sopra la zona raggiunta dall'umidità, pulire la superficie con aria compressa e/o per spazzolatura e se possibile risciacquare con acqua corrente.
 
2. Il prodotto viene fornito pronto all'uso e non va diluito. Con l'ausilio di pennello a setole fini o nebulizzatore, applicare l'antisale facendolo colare in superficie, in una o più mani bagnato su bagnato insistendo sino quando la superficie impregnata rimane lucida per almeno una decina di secondi. Si raccomanda di curare molto bene l'omogeneità dell'impregnazione.
 
3. Dopo l'operazione dell'antisale occorre applicare entro 2/3 minuti un primo rinzaffo di malta per assicurare l'aggrappaggio del successivo intonaco; in caso contrario si possono avere dei problemi di adesione dell'intonaco a causa della sua forte idrorepellenza. Vedi Maggiori informazioni

NOTA BENE: il prodotto è fortemente perlante e non è possibile applicare l'intonaco a distanza di qualche giorno, occorre quindi procedere immediatamente a un primo rinzaffo.


Permette il rifacimento della finitura traspirante dopo poco tempo dalla formazione

della nostra barriera chimica

RESA:

 Varia a seconda dell'assorbimento del muro da 3 a 5 metri quadri:

  - Muri in mattone e malta lt./mq 0,200/0,300
  - Arenarie e tufi  lt./mq 0,300/0,500

CICLO OPERATIVO

Riportiamo il ciclo operativo completo consigliato per ottenere un risultato ottimale.


1- Formazione di barriera chimica con PROTECTOR ZERO.
2 - Asportazione dell'intonaco degradato o stabilitura degradata,pari all'altezza della macchia visibile dell'umidità più 50cm.
3 - Applicazione dell'ANTISALE ZERO seguito immediatamente da un primo rinzaffo con malta bastarda o stabilitura traspirante.
4 – In caso di intonaco degradato, realizzazione del nuovo intonaco deumidificante composto da malta bastarda additivata con MICRON DS.
5 - Finitura con stabilitura o rasante cementizio traspirante e pittura traspirante.